Portale DopodiNoi

DopoDiNoi
Dopo di Noi
percorsi per l'autonomia possibile

Convegno Lo so che ci sei

CONVEGNO "LO SO CHE CI SEI"

DISABILITA' ADULTA E NASCOSTA: UN PERCORSO PER FAR EMERGERE IL SOMMERSO E FAR CRESCERE LA CULTURA DELL'AUTONOMIA E DELLA COMUNITA' SOLIDALE

 

Biella, 1 dicembre 2007 (Città studi)

 


I perché di un convegno sulla disabilità sommersa 

  • Perché come genitore di una figlia disabile, che ho accolto e cresciuto, sento tutta l'ansia e il peso di prepararle un futuro che le permetta di vivere il più felice possibile e di realizzarsi come persona e come donna. 
  • Perché come presidente dell'Associazione "Dopo di noi" ritengo che questa ansia debba essere condivisa con tutti quei genitori che come me hanno questo problema 
  • Perché come cittadino e come volontario sento il dovere di superare il problema personale e di guardare al problema della disabilità nella sua globalità. 
  • Perché vorrei che così come più forze sul territorio hanno lavorato alla ricerca superando le etichette e le autoreferenzialità, il convegno fosse un momento di riflessione e una ricerca comune per una risposta più precisa ai bisogni dei nostri figli.


Don Egidio Marazzina

 


RELAZIONI

 
Vademecum del progetto "Lo so che ci sei" - "Volontariato, disabilità e disagio sommerso" - a cura di Paola Brocca ed Emilio Sulis


Dott. Giovanni Gelmuzzi - psicopedagogista Direttore dell'Associazione "Oltre noi...la vita": - "La cassetta degli attrezzi: gli strumenti per elaborare un progetto di vita nella prospettiva del dopo di noi".


Dott. Renzo Scortegagna - docente di sociologia presso l'università di Padova e direttore della Rivista di Servizio Sociale: - "I disabili interrogano il territorio"


Dott. Marta Nicotra, Dott. Paolo Marchesini - membri del servizio studenti disabili dell'Equipe di Andrea Canevaro pressso l'Università di Bologna, soci fondatori dell'associazione di volontariato "A casa tua": - "Relazioni significative per costruire l'autonomia, allargare i confini di casa: le relazioni con il territorio"


Dott. Riccardo Guidi - responsabile del Settore formazione e ricerca del Centro nazionale di volontariato "I volontari hanno ancora qualcosa da dire ai politici?"
Presentazione dell'Ufficio Provinciale di Pubblica Tutela

 

 

Informazioni

Inserisci i tuoi dati se hai bisogno di  informazioni:

 
 
 

  Dopo di Noi
©2011 PRIVACY POLICY